Il Sindaco sceglie interlocutori ed argomento
Il sindaco Favilla si sceglie gli interlocutori ed anche l'argomento!

PREMESSO CHE IL SINDACO NON HA MAI  RICEVUTO IL COMITATO CHE SI OPPONE ALLO STECCONE (solo nell'aprile 2008 la presidente dell'associazione si è presentata gli incontri liberi e senza prenotazione del lunedi, e il sindaco non ha potuto fare a meno di incontrarla, e questo è stato l'unico contatto), dal marzo 2009 circa ogni 15 giorni telefoniamo alla segretaria del sindaco per avere un incontro con il primo cittadino, e ogni volta siamo stati messi in lista d'attesa e mai richiamati.  Per incontrare il sindaco ci siamo rivolti anche più volte alla Difensore Civico, che ben tre volte ha scritto al sindaco per sollecitare questo incontro, ma nemmeno lei è riuscito ad ottenerlo. Va detto che anche al "tavolo di concertazione" che il sindaco si era impegnato a tenere nel marzo 2009, "tavolo" che non si è mai riunito, Favilla aveva tenuto a precisare che lo avrebbe fatto con i rapresentanti della Circoscrizione e solo loro, e non vi voleva nè i cittadini del comitato, nè quelli delle associazioni di tutela (Italia Nostra Legambiente ecc.). Alla fine, dopo quasi tre anni in cui rifiuta di incontrarci (ed intanto la situazione allo Steccone si è fatta sempre più compromessa!), cosa ci scrive il Sindaco (costretto alfine a risponderci dal Difensore Civico)?: CHE NON HA DIFFICOLTA' A RICEVERCI, A CONDIZIONE CHE NON SI PARLI DELLO STECCONE!!! Insomma dopo essersi scelti gli interlocutori, il sindaco ora vuole scegliersi anche l'argomento! Questa è Lucca, anno 2011!